Dal blog “A Penchant for Travel” Una propensione per i viaggi, Le interviste di Joan Mead-Matsui

Marcella Nardi, un’autrice italiana alla ricerca di Storia e Mistero

Traduzione dall’Inglese all’Italiano da “Le interviste di Joan Mead-Matsui”
Sos English & French Languages Translation Services

Scrittrice e viaggiatrice, Marcella Nardi, è nata in Italia settentrionale. Attualmente vive a Seattle, nello stato di Washington, negli Usa. Tutte le foto incluse in questa intervista, pubblicata nel nostro Blog “A Penchant for Travel”, nella sezione Travel Guest, sono state gentilmente fornite da Marcella Nardi.

Nella foto, la scrittrice e viaggiatrice italiana Marcella Nardi.
Attualmente vive a Seattle, WA, ma è nata in Italia settentrionale.

Sopra ogni altra cosa, Marcella Nardi, coltiva una passione per i viaggi e per la scrittura di romanzi gialli e polizieschi. I suoi romanzi combinano storia e mistero in racconti credibili e coinvolgenti. Allo stesso modo, il nostro Blog “A Penchant for Travel” fornisce con questa intervista a Marcella l’opportunità di mettere in evidenza i traguardi da lei conquistati, fornendo al contempo suggerimenti di viaggio essenziali che ogni viaggiatore dovrebbe conoscere prima di recarsi in Italia.

Marcella è nata a Castelfranco Veneto nel nord Italia ma si è trasferita a Seattle, WA nel 2008, da allora si dedica all’insegnamento dell’italiano, alle traduzioni tecniche e alla stesura di romanzi. Viaggi, storia antica e medievale, fotografia, lettura e costruzione di modelli storici sono solo alcuni dei suoi interessi. Possiede inoltre un master in informatica. Come amante di romanzi polizieschi e del Medioevo, Marcella ha vinto il terzo premio nel concorso del 2011 “Philobiblon – Premio Letterario Italia Medievale”. A vincere il premio è stata una delle sei novelle che hanno dato vita al suo primo libro, un’antologia, Grata Aura e Altri Gialli Medievali. Nella prima edizione il suo titolo era Medioevo in Giallo.

La pluripremiata autrice italiana, Marcella Nardi, combina storia, mistero e viaggi nella trama dei suoi libri.

In italiano, Giallo è il nome del colore associato al genere letterario del Thriller. Tra la prima e la seconda guerra mondiale, una grande casa editrice italiana iniziò a vendere questo genere di libri rivestendoli di una copertina a sfondo giallo. Da allora, gli italiani usano la parola Giallo per indicare il Thriller. Marcella ha tradotto in inglese un anno dopo la sua antologia “Medioevo in Giallo” dandogli il titolo DNA Code & Other mysterious tales from the Middle Ages , DNA e altre storie misteriose del Medioevo. Nel dicembre 2014, Marcella ha vinto il primo premio “Italia Mia” per una storia ambientata a Gradara, nell’omonimo concorso organizzato dalla “Associazione Nazionale del Libro, Scienza e Ricerca“.

I lettori trovano i racconti di molti dei luoghi caratteristici e delle città più amati d’Italia.

Marcella continua a scrivere romanzi, dal 2013 ne ha scritti più di quindici. In realtà, Marcella ha creato una serie di sei romanzi polizieschi in cui la detective protagonista è un suo alter ego, che si cela dietro un nome somigliante al suo, ha il suo aspetto e la sua personalità. I fan del Legal Thriller—le cosiddette inchieste giudiziarie—dovrebbero dare un’occhiata a Morte all’Ombra dello Space Needle, il primo romanzo di Marcella della nuova serie di gialli basati su questo tipo di inchieste ambientati a Seattle, nello stato di Washington. Il suo romanzo Joshua e la Confraternita dell’Arca, del genere appartenente al Mistero storico è stato tradotto in inglese—con il titolo “Joshua and the Brotherhood of the Ark”—come anche un romanzo paranormale, una storia d’amore erotica e numerosi altri brevi racconti.

Si può trovare una collezione completa dei libri di Marcella Nardi su Amazon. Vedere il link più avanti.

Sebbene io non abbia mai incontrato Marcella, viaggiare e il patrimonio e le tradizioni italiane sono un filo conduttore che abbiamo in comune. Entrambe abbiamo mescolato i nostri valori tradizionali e la cultura italiana con cui siamo cresciute e li abbiamo interfacciati con il nostro amore per la scrittura, l’arte e l’architettura.

Pur separata dalla sua famiglia, tutt’ora in Italia, Marcella attende con impazienza il giorno in cui potrà recarsi in visita nuovamente da sua madre e nella sua terra natale.

Godetevi di seguito la nostra intervista
Domande & Risposte.

D. Qual è il tuo scopo principale nel viaggiare? Qual è la percentuale del tuo viaggiare tra lavoro e tempo libero?
R. Lo scopo principale del mio viaggiare era ed è conoscere questo meraviglioso pianeta e conoscere culture diverse.

D. La percentuale?
R. Dipende dal periodo della mia vita. C’è stato un tempo in cui il 40% dei miei viaggi avveniva per lavoro e il resto per svago. Sono stati i primi sette anni della mia carriera lavorativa. Successivamente, il 90% è stato per piacere. Sono stata in tutti e sette i continenti, anche nella penisola dell’Antartide.

Marcella ha viaggiato in tutto il mondo ma, nei prossimi mesi, non appena le restrizioni di viaggio saranno revocate, pianificherà il suo percorso verso destinazioni d’Australia e d’Africa. L’immagine qui riprodotta è quella della sua avventura in Antartide.

D. Quali sono i vantaggi del viaggiare?
R. Penso che i benefici non siano solo rilassanti dopo mesi di lavoro, ma soprattutto è che conoscere altri luoghi e altre culture ti apre la mente. Impari che ci sono cose buone e cattive nel tuo paese come in altri paesi. Cambia di conseguenza il tuo modo di giudicare i cambiamenti.

D. In che modo il viaggiare innesca la creatività?
R. Il viaggiare è un innesco importante per la mia creatività. Ciò è dovuto a molte ragioni. Si può trarne idee per le trame, dato che negli ultimi 10 anni sono stata principalmente una scrittrice. Osservare il comportamento della gente e conoscere gli accadimenti di quei luoghi può fornire una buona idea per un nuovo romanzo.

Una forza trainante, per questa autrice italiana, è il trarre il massimo dalla conoscenza della cultura mondiale.

D. Quali sono le tue esperienze, se puoi menzionarne alcune tra quelle incontrate mentre vedevi il mondo, che hanno avuto un profondo impatto sulla tua vita?
R. E’ un argomento difficile. Ho viaggiato molto. Potrei dire che visitare gli antichi templi degli Egizi mi ha fatto capire come per ogni civiltà ci sia un’ascesa e una caduta. Se non comprendiamo questo tema importante, e i motivi per cui è avvenuto, siamo destinati a fallire.

D. Marcella Nardi, come descriveresti l’Italia a qualcuno che non ha mai visitato il tuo paese?
R. L’Italia è considerata, in tutto il mondo, il migliore, o uno dei migliori paesi del pianeta. Penso che sia giusto, non perché è il mio paese di origine ma a causa della sua storia. Tutte le invasioni che abbiamo avuto per oltre 2000 anni, hanno reso l’Italia un posto unico. L’architettura è diversa dal resto d’Europa e gli stili Romanico e Gotico sono diversi. La nostra cucina e le persone sono diverse dagli altri paesi europei. Siamo un grande miscuglio di genti provenienti dall’estremo nord dell’Europa al Medio Oriente, dall’Asia e dall’Africa. Quindi un viaggio in Italia è qualcosa che tutti dovrebbero fare nella propria vita.

L’Italia offre architettura, cibo e storia che non si possono trovare in altri paesi europei, secondo Marcella.

D. Provenendo dall’Italia, una delle destinazioni di viaggio dalle vedute più mozzafiato, più suggestive, intense culturalmente e romantiche del mondo, quali sono le città e le esperienze che ritieni mancherebbero ai viaggiatori se visitassero solo i siti turistici più noti?
R. Penso che le tipiche destinazioni turistiche siano belle, ma c’è molto altro da visitare. La regione Umbria, secondo me, è una delle zone più belle d’Italia. Anche la Puglia. È difficile rispondere solo in poche frasi a questa domanda.

Uno dei preziosi monumenti di Gubbio fotografati da Marcella durante i suoi viaggi.

D. Perché l’Umbria e la Puglia sono due delle zone più belle d’Italia? Cosa le rende così allettanti da visitare?
R. Non sono le più belle ma sono molto interessanti. L’Umbria è simile alla Toscana, ma costa meno e la sua storia è fantastica. Molte vecchie famiglie famose della Toscana hanno invaso l’Umbria in passato. Vedi piccoli villaggi sulla cima delle montagne come in Toscana. E il cibo è davvero unico. Hanno il loro formaggio e carne che sono fantastici. La Puglia era la più grande e la maggiore e più antica colonia greco-spartana, al di fuori dell’antica Grecia. Inoltre, hanno un particolare tipo di pietra, per la costruzione, che rende nei secoli, le chiese e i castelli davvero diversi. Inoltre, in molti luoghi, i dialetti sono simili al greco. Lo stile Romanico in Puglia è molto diverso da altri luoghi in Italia e in Europa.

Castello Aragonese, Taranto

D. Quando torni in visita in l’Italia, qual è il primo posto dove vai? Cosa c’è nella tua lista da vedere?
R. Vado in Italia ogni anno. Il primo posto in cui vado è Taranto, in Puglia. Mia madre è ancora viva e vive lì. Trascorro due settimane con lei e poi seleziono un’area italiana che non avevo mai visto prima. Riservo una stanza d’albergo nel mezzo di quella zona e con la mia auto a noleggio visito due posti ogni giorno. Sto scoprendo la bellezza del mio Paese.

D. Quali sono i tuoi piani o sogni per i giorni a venire quando potremo viaggiare di nuovo?
R. Ci sono molti altri posti che voglio vedere su questo bellissimo pianeta. Uno è l’Australia e la Grande barriera corallina. Poi vorrei vedere la Spagna e il Nord Africa. In Egitto ci sono già stata, ma mai in altri posti in Africa.
Potete mettervi in contatto con Marcella tramite il suo Sito Web: www.marcellanardi.com oppure la sua Pagina Facebook: https://www.facebook.com/marcella.nardi.5.

I miei libri
In lingua Inglese (ebook e cartaceo):
• Joshua and The Brotherhood of the Ark (https://a.co/bZCxRfp)
• DNA Code & Other mysterious tales from the Middle Ages
(https://a.co/5RAuZXu)
Inglese e Italiano
• Joshua e La Confraternita dell’Arca (https://a.co/bu3czSQ)
• Grata Aura & Altri gialli medievali (https://a.co/eRfqcU4)
Tutti gli altri miei libri sono in italiano.
Segui il link qui sotto per trovare tutti i suoi libri, tra cui una nuova serie, un Legal Thriller ambientato a Seattle (“Morte all’Ombra dello Space Needle” e “L’architetto dei Labirinti”) e un audiolibro che vede Marcella come narratrice. Puoi trovare i suoi libri su Amazon in formato digitale (eBook-Kindle) e in formato cartaceo se non diversamente specificato. Si prega di notare che i libri non compaiono in sequenza cronologica. Se hai trovato “A Penchant for Travel” e “un’intervista con Marcella Nardi” siano state una esperienza di valore e stai cercando altre storie di viaggio, leggi altre selezioni nella serie di viaggi per ospiti digitali. Invia una storia o un’idea podcast da considerare qui.